Per i Narratori del gusto è sharing economy

Innovazione ed eccellenze: parliamone da Domori
13 febbraio 2015
Istituto Eccellenze Italiane Certificate incontra i Narratori del gusto
11 aprile 2016
E’ Mercoledì 27 gennaio a Sommacampagna (VR), nella splendida azienda Agriform si è tenuto il workshop dei Narratori del gusto, dell’Eccellenze Italiane Certificate e dell’International Academy of Sensory Analysis.
Una giornata di conversazioni, incontri e spunti per l’innovazione della comunicazione nel mondo del food, un connubio perfetto per ampliare i propri orizzonti sia per quanto riguarda il mercato italiano che estero.
In sala erano presenti professori di diverse università, giornalisti, attori, chef, rappresentanti di diverse realtà produttive alimentari di qualità. I relatori della giornata si sono sbizzarriti deliziando i presenti con i più disparati argomenti, iniziando con il Professor Luigi Odello che ha sottolineato l’importanza della narrazione comunicativa attraverso i Narratori del Gusto. Seguito da Mario Pazzaglia rappresentante di Agroittica Lombarda, azienda produttrice di caviale e storione di qualità indescrivibile, che ha illustrato l’importanza della formazione aziendale per quanto riguarda la narrazione del prodotto. Non da meno Marcello Zane, presidente di Liberedizioni, che ha lanciato la possibilità di essere tutti scrittori per una nuova collana attraverso un nuovo progetto a dir poco innovativo.
L’amministratore delegato di Domori e presidente dell’Istituto Internazionale Chocolier, Jean Pierre Willemsen ha portato l’eccellenza del cioccolato per le vie del mondo, sottolineando l’importanza del profilo sensoriale di ogni prodotto e il racconto di esso attraverso le nostre papille. Prende poi parola Pietro Arrigoni, regista di Fasolmusic.coop, che con la sua spontaneità ha stuzzicato la platea nell’essere degli attori, nel saper narrare e raccontare, inserendo le pause al momento giusto, magari iniziando da qualche esercizio di riscaldamento. José Luis Tejon Megido, coordinatore agribusiness Espm di San Paolo, ha sapientemente mostrato il mondo dell’esportazione in Brasile marcando la minoranza di prodotti italiani sul mercato del luogo e incitando i presenti a scoprire questo magnifico stato. Luca Spallarossa, responsabile di Aprile spa, ha trattato l’innovazione nella logistica per l’esportazione, illustrando l’accompagnamento dei prodotti nel viaggio. Seguito da Carlo Odello, consigliere dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè, che tratta dell’espresso italiano e dell’analisi sensoriale con un approccio antropologico relativo ad alcune culture del mondo. Ultimo ma non di minor importanza Enrico Toti, rappresentante di NCTM, presenta l’esportazione di prodotti alimentari in Cina tenendo conto dei diversi requisiti e delle leggi.
Un assaggio a 360 gradi del mondo del food che ha permesso alla platea di conoscere nuove realtà e di creare nuovi rapporti.